Our Endless Numbered Days

il

Oggi iniziamo con la scherma, mi sento decisamente meglio e quindi sarò breve. Riprese delle buoni sensazioni in pedana (la povera spada che ho fracassato, oggi mi faceva pena con la sua coccia rotta o quasi) e in lezione, e i risultati si vedono, ancora un po’ di ruggine ma inezie rispetto a poco tempo fa. Non vuol dire nulla, ma almeno mi sento più pronto per le gare e decisamente più rilassato.
sono tramutati in 37 e ora sono 24 a mezzanotte passata… un’afa terribile,Mattina un po’ persa a casa, sveglia dura a causa dei 34° già alle 9:30 di mattina, che poi si aria irrespirabile e una sensazione di pesantezza opprimente. Spesa comunque, mancava molto cibo a casa, poi , dopo pranzo, mi sono preso la mia sacca di buona volontà e sono andato in palestra per una seduta, a detta di Terry, molto pesante per il periodo che non é di carico (mi ha addirittura chiamato per sapere come mi sentivo…troppo premuroso!). Seduta piena di addominali, non pensavo di essere in grado di farne così tanti, e di esercizi a carico naturale e con manubri. Oltre alla fatica c’era da calcolare il caldo che rendeva tutto più difficile. Alla fine, comunque, non impossibile, sopportabile. E poi avevo bisogno di allenarmi, tutta questa sedentarietà (una settimana di solo scherma) mi stava annoiando, e quando mi annoio penso, di solito male…
Dopo palestra, merenda e poi subito scherma, allenamento, piccolo litigio per la conquista del territorio (pedana) con gli sciabolatori e poi doccia e casa.
Qui inizia il divertimento: Mattia, che ormai non vive più nel mondo, o forse non vive proprio e non me ne sono accorto (come nel “Sesto Senso”), aveva lavato solo un piatto, una forchetta e un coltello, una ciotola… le sue (che poi sono mie!). Si può notare il capolavoro dalla foto allegata… La cosa bella é che rimanevano da lavare :

  • 2 piatti piani
  • una terrina
  • 2 ciotoline
  • 3 forchette
  • 2 coltelli
  • una tazzina da caffé

cosa che ho fatto io in 4 minuti mentre cucinavo dopo allenamento… I piatti erano quelli che avevo usato io a mezzogiorno e che non ho avuto il tempo di lavare… Me ne dovrò ricordare più spesso del suo altruismo quando gli faccio i favori, come pulire il lurido tugurio dove dorme, anch’esso estraneo in un certo senso dalla camera…
Serata tranquilla, niente episodio IV di Star Wars, troppo impegnativo, e poi stasera dovevo finire di compilare il feedback sulle scarpe dell’ Adidas (in stretta terminologia tecnica inglese)e parlare del probabile acquisto della lavastoviglie a una persona (Mattia) con cui sono praticamente 20 giorni che non parlo (al di là del saluto e di due battute ogni tanto). E per uno che fà fatica a sgangiare 10 € (molta fatica), non potete capire cosa siano 50 più spese di spedizione (la sua parte pattuita da pagare). Stasera, oltretutto, gli avevamo detto che sarebbe andato a pagare lui le bollette (cioé che la nostra parte di soldi la davamo a lui e lui faceva il bollettino, che ci ha già messo in conto…devo pensarci, quando faccio io il bonifico per l’affitto, a chiedergli 1 € dei 3 che spendo, come lui ha fatto stasera…) e già aveva accusato il colpo, come se fossero tutti soldi suoi…
La partenza per l’America la vedo come il titolo di un album di “Iron & Wine”, che ascolto spesso ultimamente, “Our Endless Numbered Days” : alla fine questa situazione può essere pesante anche se é limitata nel tempo, o posso renderla positiva, by myself. Coi risultati sì, ma anche nel vivere di ogni giorno. Per quello mi sto preparando per distrarmi il più possibile (libri, organizzazione delle vacanze, musica, PSP, computer…), allenarmi come (o quasi) a casa (con Angelo e col programma apposito di Terry), tenermi vicino le persone care (telefono, Skype con webcam, chat): sembrano cose normali a voi che leggete, ma una trasferta di più di un mese, circondato da persone incompetenti o nemiche (o entrambe le cose…), può non essere facile da sostenere. Ma io cerco di essere il più positivo possibile, d’altra parte é il mood del periodo la positività…
Il secondo fantasma del periodo, cosa più importante di Mattia, é Annalisa, che tra studio e lavoro sta diventandomi estranea, e i suoi fievoli tentativi di fare qualcosa non fanno altro che innervosirmi, per quello non ci penso: non é bello ma é così…
Sono nel mio guscio di scherma, musica, libri e piccoli spassi quotidiani, un guscio che mi protegge dalla negatività e che mi prepara a realizzare i miei sogni… Non ho tempo per essere triste o adirato con qualcuno, risolvere problemi di altri, preferisco compiacermi di me stesso, o leccarmi le ferite da solo, almeno io mi conosco e non devo spiegarmi con nessuno se non con me stesso… e con me stesso non litigo quasi mai…

2 commenti Aggiungi il tuo

  1. Anonimo ha detto:

    Fai bene ad allenarti anche con 35° prechè il centro america assomiglierà molto a questo clima sub-tropicale, quasi indocinese!!!per il resto in merito a mattia vedete di farlo rientrare nel vostro mondo ( in fin dei conti siete in due contro uno, no?) e da ultimo non pensare mai che sei solo contro il mondo: tu sai sicuramente dove puoi trovare persone che ti possono ascoltare, aiutarti a costruire, a volte anche criticarti ma solo per farti andare oltre a questo piccolo muretto rappresentato dall\’esterno che ti circonda! tu devi vedere la trasferta americana come l\’unico motivo che ti spinge a sopportare situazioni non sempre piacevoli: ricordati che la realizzazione del tuo sogno è la prima chiave che ti permetterà, come hai giàfatto in passato, di aprire questa ennesima porta per poter vedere ancora più viciono il traguardo che tanto stai sognando. I.B.A.L. ! e guarda sempre oltre!!!!

    "Mi piace"

  2. Anonimo ha detto:

    Dai… Mattia sarà certamente particolare in certi suoi comportamenti, ma è un bravo ragazzo e alla fine non mi sembra che rompa a nessuno, tu sai bene che io ho avuto ben altri problemi con coinquilini veramente fuori dal mondo… insomma.. puoi anche ritenerti fortunato. Se poi il problema è l\’addebito del costo di bonifico parlatene e decidete come comportarvi in futuro! e se non mi credi prova prenderti in casa un Piovesana o an\’altro sporco qualsiasi anche per 2 settimane e dimmi cosa preferisci! Tommaso

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...