Stoccolma 2010


…C’é poco altro da dire rispetto all’articolo sul sito Federale (che, anche se scarno, riporto). Le ipotesi sono due: o sono un grande scopritore di talenti (tutti quelli con cui perdo, sempre di una stoccata, poi arrivano o primo o secondo in classifica finale), ed in tal caso devo fare il C.T. e non l’atleta (e in molti mi ringrazierebbero), oppure se vincevo con il Coreano vincevo la gara. Ma io non credo alla proprietà transitiva nello sport. Sto iniziando a credere alla sfortuna, anche se poco perché sennò avrei dovuto mollare da anni, e sto iniziando a diventare uno spettatore alle gare.

Spero che non sia arrivata la mia fine a Pechino e non me ne sono accorto.

Ci sarà ancora molto da lavorare, più di quello che pensassi. E purtroppo da soli. Meglio soli che con lo staff sbagliato…

SPADA MASCHILE – PAOLO PIZZO SI FERMA AI QUARTI AL GP FIE DI STOCCOLMA
6/3/2010 – 18:9
STOCCOLMA – Si è fermato ai quarti Paolo Pizzo, l’azzurro che è riuscito ad andare più avanti nel tabellone di diretta della prova individuale del Gp FIE di spada maschile in corso a Stoccolma.
Degli otto alfieri italiani, solo quattro hanno conquistato il passaggio al turno di diretta. Francesco Martinelli è stato sconfitto alla prima di diretta, mentre Alfredo Rota e Matteo Tagliariol si sono fermati nel tabellone dei trentadue.
Questo il quadro della gara svedese:
Tabellone dei 64
Videira (Por) b. Martinelli (Ita) 9-8
Pizzo (Ita) b. Peterdi (Hun) 15-12
Rota (Ita) b. Tikhomirov (Rus) 14-10
Tagliariol (Ita) b. Khodos (Rus) 15-13

Tabellone dei 32
Pizzo (Ita) b. Somfai (Hun) 15-13
Kauter (Sui) b. Rota (Ita) 13-12
Jung (Kor) b. Tagliariol (Ita) 14-13

Ottavi di finale:
Pizzo (Ita) – Kauter (Sui) 15-12

Quarti: Nikishin (Ukr) b. Pizzo (Ita) 15-11
Fiedlere (Ger) b. Li (Chn) 15-12
Frisell (Swe) b. Imre (Hun) 15-7
Jung (Kor) b. Grumier (Fra) 15-10

Semifinali:
Fiedler (Ger) b. Nikishin (Ukr) 10-9
Jung (Kor) b. Imre (Hun) 15-13

Finale:
Jung (Kor) b. Fiedler (Ger) 15-12

Classifica (190): 1. Jung (Kor), 2. Fiedler (Ger), 3. Imre (Hun), 3. Nikishin (Ukr), 5. Grumier (Fra), 6. Pizzo (Ita), 7. Frisell (Swe), 8. Li (Chn)
17. Tagliariol (Ita), 18. Rota (Ita), 56 Martinelli (Ita), 75. Garozzo (Ita), 100. Trager (Ita), 109. Bertinetti (Ita), 169. Carozzo (Ita).

5 commenti Aggiungi il tuo

  1. tania ha detto:

    Ciao Matteo, io non credo ne che tu sia uno “scopritore di talanti”, ne che tu debba smettere la scherma, non ci pensare nemmeno!! Forse non “eri” in gara, semplicemente, puo succedere….basta un pensiero per perdere la concentrazione, una stoccata presa inattesa che ti mette in dubbio e ti senti gia fuori,( come é gia successo a Didiko che rimaneva il resto della gara a pensare solo a quello ed era finita, anche se il vostro livello non é comparabile), io credo che tu sia uno dei schermitori più dotati di questi anni, non perdere fiducia, un’olimpiade non si vince “per caso” o per fortuna, si vince con il lavoro, la volontà, la passione e io penso che tu abbia tutto questo! non mollare per 2 gare sbagliate, anzi, devono essere un motivo in più per obbligarti a continuare e sorpassare te stesso, io e molti altri, crediamo in te e nella tua capacità a riprenderti e a dimostrare che sei una ” fenice”, quello che rinasce….un bisous
    Tania

    "Mi piace"

  2. Stefano ha detto:

    Matteo, mi dispiace leggere queste tue parole amare e dense di sfiducia. Leggo poi che ti senti solo nell’affrontare le difficoltà. Sei il miglior spadista al mondo, su questo non ci sono dubbi, ma da solo purtroppo non puoi pensare di potercela fare. Adeguarsi ai cambiamenti che altri ci obbligano a subire non è facile, e si rischia di rimanere legati ad un passato che non c’è più. Il mio consiglio è di fare pulizia, ripartire da zero con una prospettiva nuova, magari in un nuovo team, e perchè no in un’altra nazione, se serve. La tua carriera sarà ancora molto lunga, vedrai. P.S. Di scherma purtroppo non ne so molto, prendi i miei consigli con le “pinzette”. In bocca la lupo campione.

    "Mi piace"

  3. alex ha detto:

    Caro Matteo,
    io credo che la sfortuna ogni tanto faccia la sua parte ,ma di base ci sono alti e basi in ogni carriera sportiva e non. IO mi guardo tanti video di gare di spada e l’alternanza di prestazioni è la regola,certo in qualche stagione va tutto bene ma in altre qualcosa va sempre storto . Gli avversari con te danno sempre il massimo e qualcosa in più ..sei il campione olimpico ,rappresenti il traguardo di tutti ..ora non so nulla del tuo staff ma credo che il rigetto dello stesso non sia mai una scelta positiva mi sembra il mondo del calcio… A volte penso ma Geslao cosa direbbe…ALex

    "Mi piace"

  4. anonimo ha detto:

    Sai, io credo che ti manchino concentrazione e lo spirito, l’essere spronato e l’aver voglia… e soprattutto la passione sembra che stia svanendo! Magari è solo un opinione sbagliata, ma anche da come hai scritto questo post, non sembri tanto triste, o comunque dispiaciuto, rispetto ai tuoi vecchi post, nel tuo vecchio blog. Sembra quasi che il risultato ti dispiaccia sì, ma che non sia poi la fine del mondo. Mi dispiace molto per come sta andando la tua carriera schermistica, ti seguo da anni e ti ho sempre ammirato molto, ma mi dispiace avere come l’impressione che le tue parole non sprigionino più energia, positiva o negativa come un tempo. Lo scorso anno, i post in cui le gare andavano male davano davvero l’impressione che ti fosse crollato l’universo addosso, questo no. Il tuo cuore non batte più per la scherma??? Forza!!! Ritrova il guerriero che si nasconde dentro te!!!

    "Mi piace"

  5. redbaron ha detto:

    ma poi pazienza, se uno si è rotto le palle si è rotto le palle. la scherma è uno sport molto difficile, estremamente livellato, e ripetersi ad altissimi livelli è tremendamente difficile. il taglia quest’anno non ingrana, l’impressione è che sia tormentato, che non gli sia andata giù la situazione tecnica, che ormai da un anno e mezzo cerchi una strada senza trovarla. e intanto la concorrenza nazionale ed estera incalza, e vorrei anche vedere che non fosse così. il bello è quello. io non so bene cosa gli si possa dire, cosa gli si possa consigliare, se non una cosa banalissima: amico, il talento ce l’hai e non te lo toglie nessuno. ritrova il divertimento di tirare e tranquillo che i risultati arrivano. in concreto? non so, forse mi farei un po’ di gare senza ambizione di risultato, provando cose nuove, cercando di tirare con la testa libera da tutto se non dalla voglia di realizzare qualche gesto che magari prima non ti riusciva … o di scherzare …. o appunto proprio solo di divertirsi. un po’ l’atteggiamento dell’ultimo periodo ad alto livello di milanoli, ed è proprio in quel periodo lì che gli sono usciti i risultati migliori.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...