eBook Mania


Innanzitutto, alla facciaccia di chi mi vuole male, sono riuscito a salire sull’aereo per Catania, destinazione finale: ritiro di Acireale. (Ora io non ho nulla contro i Siciliani, anzi, ma odio i maleducati che telefonano in aereo urlandoti nelle orecchie, ma lasciamo correre…)
Sarò lì fino al 22 sperando che sia un ritiro tranquillo, anche se le indiscrezioni iniziali non ci aiutano… Ma oggi voglio parlare di altro…
Ho riscoperto la mia passione per la lettura, dico riscoperto perché penso fosse veramente molto tempo che ero “in pausa”. Non importa, l’importante é che questa é una delle cose che sono tornate a posto.
É ovvio che sta cambiando anche la lettura: stamattina quando ho messo in borsa il mio (leggero) libro da 300 pagine ho avuto problemi di spazio perché stavo cercando di portarmi dietro meno cose possibile. Sta cambiando tutto, i libri no. Ormai mi porto dietro quelli che una volta erano 3 o 4 scaffali di dischi con l’iPod, ma per quello che riguardano i libri dobbiamo ancora portare peso, perdere spazio e scegliere quali libri. Ora io sto via una settimana e mi basta il mio libro (anche se occupa spazio ☺ ), ma se devo stare via un’estate? O anche solo un mese? Perché posso avere scaffali di dischi e non scaffali di libri? Ma anche se sto via una settimana, a me piacerebbe comunque avere sempre con me una copia di alcuni libri che, come mi riascolto gli album preferiti, mi leggerei (a passi o per intero) nei momenti che voglio (potrei avere sempre con me “Il Manuale del Guerriero della Luce” ma anche “Il Signore degli Anelli”, di più difficile trasporto…).
Per farla breve, é un po’ che, in America, hanno la soluzione. Si chiama eBook. E voi mi direte: “ci sono da anni!”… E io vi direi: “compratemene uno!”… Il teatrino perché? Perché, come accennato poco fa, é un fenomeno americano, noi siamo destinati a leggere su carta stampata e portare il peso (oltre che dei nostri politici) dei nostri libri sulle spalle.
Siete costretti a mandare i vostri figli a scuola con 50 kili di cartella (o con quei trolley orribili, che farebbero diventare un bullo e picchiare vostro figlio anche a me). Continuiamo a tagliare alberi per la carta che alla fine ci affolla le case, impolvera, inquina da morire e starebbe decisamente meglio sugli alberi a creare un po’ di aria pulita. La carta ormai é sorpassata. Ma noi lo siamo di più perché non lo capiamo.
In america hanno il Kindle, hanno il Nook, hanno il Cybook e ne stanno uscendo mille e mille. Loro ovviamente lo condiscono con un po’ di fiocchetti e lo presentano come un’oggetto “cool & fashion”, ma in questo caso, principalmente per i sopracitati motivi, io trovo sia veramente utile al mondo (oltre che a me), trovo sia una rivoluzione non capita ancora. Ho cercato allora di comprarlo online (non su expansys che é il male) ma le principali marche produttrici non hanno l’articolo sullo store Italiano e quindi nada.
Ho pensato a me e non all’umanità quando volevo comprarlo, e ho anche pensato, dovendo andare a breve a New York, potevo prendere uno dei tanti che ci sono lì (a pochi soldi anche), invece che uno dei pochi che ci sono qui (a tanti soldi ovviamente). Ma, sapendo che sono Italiano, e che in Italia le cose non vanno normalmente, mi sono informato preventivamente sulle possibili fregature. E infatti il Nook non funziona in Italia, e il Kindle (i due pretendenti principali per me) funziona, ma in maniera “ridotta”, in quanto i prezzi del bookshop di amazon variano di Paese in Paese e, in ogni caso, non ci sono libri in Italiano (a parte la Divina Commedia) su Amazon, Barnes&Noble o qualunque bookshop, dopotutto, perché fare un negozio virtuale di libri in Italia? Noi dobbiamo rimanere indietro: É il nostro credo!
In Italia ci sono libri virtuali: sono quelli del “Progetto Gutenberg” (grandi classici gratuiti) o sono piratati (e agli editori sta bene in questo caso)…
Io penso che l’eBook salverebbe l’editoria come l’iPod ha salvato la musica (che il CD aveva ucciso, infatti torna il vinile come supporto harware e si sviluppano i negozi virtuali dove si compra musica legalmente “alla iTunes”).
Troveremo una soluzione (pluralia maiestatis) ma l’Italia rimarrà un paese “indietro”.

P.S.: riguardo all’articolo sul 40% dei Blackberryani che vogliono passare ad iPhone, non sono molto convinto, più viaggio e più vedo BB, soprattutto qui in Sicilia e in generale la gente che prende l’aereo. Sempre per le statistiche in questo viaggio ho visto 16 telefoni cellulari: 9 BB, 4 iPhone, 2 Nokia e 1 schifo.

P.P.S.: Volevo postare un video da youtube di Beppe Grillo che parla del Kindle, ma qui ad Acireale non c’é WiFi quindi aggiusterò il post in un secondo momento, intanto lo pubblico dal mio fido BB.
_______

Matteo

Inviato da Matto! BB

3 commenti Aggiungi il tuo

  1. yattaman ha detto:

    il Cybook è francese, il Bebook olandese, poi ci sarebbero i Sony…
    da Mediaworld ne vendono qualcuno, dipende a cosa ti serve, se vuoi solo leggere il Cybook va benissimo, se vuoi anche la connessione wifi la scelat è già più ridotta…
    Io sono soddisfatto del mio Cybook, fa solo una cosa ma la fà in maniera soddisfacente (anche se c’è spazio per qualche bel miglioramento)
    Lo so che ti avevo già scritto queste cose per email, ma avevo voglia di commentare il blog 😉

    "Mi piace"

  2. lady oscar ha detto:

    non ho avuto tempo di commentare subito,ma lo faccio ora anche se,adesso tu sai come la penso…..un libro il piacere e l’onere di portarlo con sè….non c’è prezzo…però hai ragione l’e-book sarà la nuova frontiera e nuova linfa per il libro,penso soprattutto alla possibilità di ascoltare un grande naratore o attore che legge un libro in maniera magistrale….forse bisognerà proprio dirigersi verso questa strada…ciao amore e vedi di stare attento ai napoletani!!!!

    "Mi piace"

  3. hansel ha detto:

    ma come la metti col piacere mattutino di aprire il giornale sul tavolo e appoggiarci sopra la tazzina del caffè, è il successivo inevitabile sorriso disinteressato quando rovesci un po’ di caffè sulla pagina….

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...